Si può smettere di fumare con la sigaretta elettronica?

Il fumo da sigaretta è una delle cause di morte più frequenti nel mondo, con le stime dei giornali specializzati che indicano il oltre 50.000 i decessi solo nel bel paese per patologie legate alla sigarette. Nonostante questo liberarsi dalla dipendenza delle “bionde” è una delle sfide più difficili per qualsiasi persona afflitta da tabagismo.

Gli studi e le ricerche per chi vuole smettere

Egli di fatto dipende dalla nicotina, elemento organico capace di ingenerare una forte dipendenza fisica e psicologica nell’organismo umano. Di fatto però la nicotina non è l’elemento più pericoloso durante la fruizione di una sigaretta tradizionale, molte delle malattie mortali (Infarto, carcinoma, enfisema) insorgono infatti per gli effetti deleteri prodotti dalla combustione, combustione che crea effetti devastanti sull’organismo.

In tale contesto molti sono le ricerche e le sperimentazioni tendenti ad aiutare le persone che vogliono smettere di fumare, la quasi totalità si basa sull’assunzione di nicotina con metodologie alternative al fumo. Una di questa, forse quella che sta riscuotendo più successo ai giorni nostri, è la sigaretta elettronica.

La sigaretta elettronica per non fumare più


Per essere sempre aggiornato sui nuovi prodotti lascia i tuoi dati qui sotto:

------------------------------------


La sigaretta elettronica non è null’altro che un piccolo dispositivo che vaporizza un liquido tramite il riscaldamento di una resistenza interna, alimentata da una piccola batteria ricaricabile. All’interno del liquido è possibile inserire una dose personalizzabile di nicotina, cosa questa che permette l’assorbimento della sostanza direttamente tramite le mucose del cavo orale. L’assunzione di nicotina di fatto allontana le problematiche legate all’astinenza, e permette al fumatore di non avere nessun svantaggio a livello fisico. Cosa da non sottovalutare quella legata al soddisfacimento psicologico, variabile importantissima per chi cerca di smettere di fumare, stante l’utilizzo del tutto simile dell’elettronica a quella di una sigaretta tradizionale.

Gli studi sono alquanto concordi nell’affermare che la sigaretta elettronica per le sue implicite caratteristiche aiuta in maniera notevole tutti coloro che cercano di dare un taglio alle “bionde” tradizionali. Il suo utilizzo oltre a permettere l’assunzione di nicotina, riesce finanche a fornire una sensazione simile al fumo normale, riuscendo a fornire in percentuali abbastanza alte un aiuto determinante per smettere definitivamente di fumare.

Riuscire a rompere la dipendenza dal fumo

A fronte dell’aiuto ci vuole comunque la volontà nell’interrompere definitivamente con le sigarette, il legame psicofisico può essere interrotto infatti solamente con una forte motivazione del fumatore, motivazione che può comunque essere supportata dall’utilizzo dell’elettronica.

Gli svantaggi legati alla fruizione dell’elettronica in tale contesto sono quasi nulli, il vapore inalato è del tutto inoffensivo, e per quanto in assenza di studi con un livello temporale medio-lunghi, gli ex fumatori che sono passati all’elettronica sono concordi nell’affermare di non aver patito durante l’utilizzo dell’elettronica nessun tipo di problema.

Lascia un commento