Quali sono le leggi che regolano l’utilizzo delle sigarette elettroniche?

La normativa sull’uso della sigaretta elettronica ha fatto diversi cambiamenti nel corso degli anni, da un momento nel quale era sostanzialmente equiparata alla sigaretta classica (con tutti i divieti che ne conseguivano) fino al momento in cui ci si è effettivamente resi conto che la sigaretta elettronica non è un prodotto dannoso come quella originale. 

Comprendere come e dove usare la sigaretta elettronica

C’è ancora molta confusione in materia. La normativa in senso proprio non c’è ma ci sono alcune indicazioni che si possono seguire. Innanzitutto la sigaretta elettronica non può essere tassativamente utilizzata nelle scuole e istituti di formazione. 

In generale nei locali chiusi, nelle istituzioni scolastiche sia statali che paritarie, nelle comunità di recupero, istituti di correzione minorili, nei centri per l’impiego e per la formazione professionale, l’uso della sigaretta elettronica non è assolutamente consentito. 

Queste sono le norme poste dalla legge, fuori dalle quali è ancora abbastanza fumoso poter dire dove si può usare e dove no la sigaretta elettronica. 

Innanzitutto ci sono delle limitazioni per quanto riguarda i mezzi di trasporto pubblici: per esempio, Trenitalia, Trenord hanno vietato l’uso della sigaretta elettronica sui treni. Anche diverse compagnie aeree, fra le quali Alitalia, hanno deciso di vietare l’uso delle e-cig in tutto e per tutto. 


Per essere sempre aggiornato sui nuovi prodotti lascia i tuoi dati qui sotto:

------------------------------------


Così, sui mezzi di trasporto pubblici, siano essi aerei, treni, bus, navi, la cosa migliore sarebbe evitare l’uso o almeno chiedere, ricordando che spetta al comandante del mezzo l’ultima parola insindacabile a riguardo. 

Dove si possono usare le e-cig?

Nessuna limitazione per quanto riguarda per esempio il loro uso nei locali pubblici e nelle aziende sempre che il proprietario o datore di lavoro sia d’accordo. 

Prima di usare la sigaretta elettronica in un locale sarebbe bene assicurarsi che c’è il consenso del proprietario. 

Nelle aziende, non è proibito usare la sigaretta elettronica: ma il titolare deve essere d’accordo e deve anche inserire il piano di valutazione dei rischi tenendo conto anche dei possibili rischi sul lavoro che possono derivare dall’uso della sigaretta elettronica, pena pesanti multe. 

Anche nei negozi l’uso della sigaretta elettronica è in genere concesso, ma sempre a discrezione dei capi. Insomma, in generale a parte i luoghi dove è espressamente vietata, la sigaretta elettronica è concessa ovunque. Tuttavia nella nebulosità della legge bisogna cercare di seguire la sensibilità e le indicazioni di chi si trova a capo del luogo dove ci si trova. Inoltre sarebbe bene usare il buonsenso e non usare mai la sigaretta elettronica in presenza di donne in gravidanza e minori. 

Lascia un commento