Effetti collaterali del fumo

Chi fuma sigarette lo fa perché ne sente la necessità in quanto la nicotina aiuta la persona a rilassarsi, frenando il nervosismo, anche se per molti rappresenta più un gesto abitudinario. Se pochi sono gli effetti positivi del fumo sulla persona, non si può dire lo stesso delle conseguenze negative: numerosi, infatti, sono gli effetti collaterali.

I danni del fumo

Naturalmente la gravità di questi ultimi è collegata a differenti fattori quali l’età di inizio, il numero di sigarette fumate in un solo giorno, la modalità con cui si inala il fumo ovvero se si tratta di inalazioni blande oppure di inalazioni profonde. Il fumo della sigaretta provoca danni ingenti alla salute in quanto è risaputo come quest’ultimo sia una delle maggiori cause della comparsa di tumori. Questi ultimi interessano maggiormente i polmoni ed il cavo orale e per le donne, oltre a queste prime due conseguenze negative, il discorso diventa molto più ampio in relazione all’ingresso in gioco di altri fattori.

Nelle donne aumenta il rischio di tumore all’utero ed inoltre essa, materialmente, dona la vita rappresentando la “casa” del futuro neonato: per tale motivo non è consigliabile fare uso di sigarette sia prima che dopo la gravidanza. Il fumo incide infatti sulla fertilità della donna, andando ad intaccare in maniera tossica le ovaie. Quando si fumano le sigarette la possibilità di concepire un figlio, sia in maniera naturale che con la fecondazione assistita, si riduce ulteriormente.

Il fumo, inoltre, aumenta la possibilità che si verifichino aborti spontanei nella donna in attesa ed è più probabile che i bambini nascano prematuramente. Fumando aumenta, inoltre, anche il rischio che il bambino nasca con qualche malformazione e, pertanto, si rivela essere tossico per il bimbo in grembo. Infine il fumo provoca, in generale, il cedimento delle fibre della pelle ed in conseguenza, sempre parlando delle donne, è più facile che in esse il seno ceda.

Altri pericoli del fumo


Per essere sempre aggiornato sui nuovi prodotti lascia i tuoi dati qui sotto:

------------------------------------


Il fumo, inoltre, presenta un altro effetto collaterale da non sottovalutare: esso macchia la pelle, in quanto va ad intaccare i vasi sanguigni.

Questi ultimi trasportano nutrienti ed ossigeno i quali pertanto, essendo i vasi ostruiti dalle sostanze dannose contenute nel fumo, non arrivano dove dovrebbero. In questo modo la pelle perde il suo colorito rosato divenendo più pallida e gialla, tanto da apparire più stanca. La cosa più importante ed, allo stesso modo, più pericolosa è che l’ostruzione dei vasi può determinare l’aumento del verificarsi di infarti ed ictus.

Il fumo determina effetti non proprio positivi anche sulla salute dei denti e delle gengive: i primi si indeboliscono rendendo più facile la formazione delle carie, diventando più gialli, mentre le gengive possono arrossarsi diventando oggetto di malessere generale.

Chi fuma abitualmente, inoltre, è soggetto ad un invecchiamento precoce della pelle per via delle sostanze dannose contenute all’interno della sigaretta le quali vanno ad intaccare il collagene e l’elastina, ovvero i responsabili del mantenimento di una pelle giovane ed elastica.

Lascia un commento