Come manutenere la sigaretta elettronica?

La sigaretta elettronica è un prodotto delicato e che deve essere mantenuto con la massima cura per poter restare sempre in piena efficienza. Per questo motivo bisogna cercare di conservarlo bene, pulirlo settimanalmente (questo dipende dall’uso che se ne fa) ed evitare che cada, prenda urti e si graffi. 

La sigaretta elettronica è un prodotto come ogni altro, quindi dopo un po’ di tempo potrebbe non essere molto funzionale e potrebbe rovinarsi. Tuttavia se si segue qualche semplice indicazione e si evita di usarla nel modo sbagliato, allora si potrà essere sicuri che la sigaretta elettronica si manterrà più a lungo possibile nel tempo. 

Consigli per il mantenimento della sigaretta elettronica

Piccoli consigli di manutenzione della tua sigaretta elettronica sono quindi quello di lasciare l’atomizzatore a testa in giù su un fazzoletto di carta la sera, prima di andare a letto. Il liquido che ristagna all’interno dovrebbe scendere del tutto. 


Per essere sempre aggiornato sui nuovi prodotti lascia i tuoi dati qui sotto:

------------------------------------


Non usare mai troppo liquido nell’atomizzatore. Oltre a questi piccoli consigli di manutenzione, bisogna anche sapere come si pulisce bene la sigaretta elettronica. La frequenza della pulizia dipende sostanzialmente dall’uso, ma se si ha una sigaretta elettronica che si usa tutti i giorni, allora questa procedura dovrebbe essere ripetuta almeno ogni sera per mantenere il prodotto sempre in forma. 

Ogni sera, quindi, togli dalla sigaretta elettronica batteria e filtro. Metti la bocca sull’atomizzatore, dalla parte opposta dove si trova il filtro, come se dovessi fischiarci; dall’altra parte metti un panno morbido a trama compatta e quindi soffia forte nell’atomizzatore. Continuate finché notate che tutto il liquido che ristagnava all’interno è uscito e la sigaretta elettronica è finalmente pulita. 

C’è anche un altro tipo di pulizia della sigaretta elettronica, un po’ più approfondita, che andrebbe fatta al bisogno quando si nota che la sigaretta elettronica è eccessivamente sporca oppure non funziona molto bene. Togliere l’atomizzatore, mettetelo a bollire in un pentolino per quindici minuti. Quindi asciugatelo bene (anche col phon se necessario). Avvitate la batteria senza mettere il filtro e accendete il pulsante per avviare la batteria per 15 secondi, in modo che l’atomizzatore si scaldi. Quindi fatelo raffreddare e ripete il passaggio. A questo punto, al bisogno, potete anche ripetere tutto da capo e rimettere a bollire l’atomizzatore poi una volta asciutto rimettete insieme tutto e tornate ad usare normalmente la vostra e-cig.

State attenti nel corso delle procedure, usate delicatezza e curate sempre che l’atomizzatore sia ben asciutto, se avete bisogno aiutatevi con un phon.

Lascia un commento